La Regione Valle d'Aosta cerca soluzioni innovative per la valorizzazione dell’offerta turistica di alcuni tra i siti archeologici più importanti del proprio territorio.

L’Italia, e con essa la Valle d’Aosta, è detentrice di un patrimonio culturale immenso e diversificato, capace, se ben gestito, di costituire un’attrattiva unica a livello scientifico e turistico.

L’analisi dei flussi dei visitatori dimostra che, oltre al turismo di montagna, sia estivo che invernale, la Valle d’Aosta è considerata meta di primo piano anche a livello culturale, grazie alla qualità dei propri siti archeologici.

Il fenomeno, tra l’altro, è in continua evoluzione non solo in termini di incremento del numero di visitatori, ma anche con riferimento alla tipologia degli stessi (giovani e turisti provenienti da paesi emergenti). Ciò comporta l’esigenza di soddisfare esigenze di fruizione del “bene culturale” nuove, rispetto a quelle “tradizionali”.

L’assenza di elementi tecnologici innovativi all’interno dell’offerta attuale di fatto limita l’attrattività dei siti rispetto ai target più giovani e “social”: sarebbe dunque utile colmare il gap comunicativo esistente con questa fascia di utenti.

Pubblicazione: 16-01-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Autonoma Valle D'Aosta
Appaltante: In.Va. Spa

La gara

La Regione autonoma Valle d'Aosta è alla ricerca di soluzioni innovative per la comunicazione, la promozione e la fruibilità dei beni culturali presenti sul proprio territorio, con particolare riferimento ai seguenti siti archeologici: Chiesa paleocristiana di San Lorenzo di Aosta, Teatro romano di Aosta; Criptoportico forense di Aosta; Parco archeologico di Saint-Martin-de-Corléans di Aosta.

Tali soluzioni dovranno consentire, inoltre, di incrementare e di diversificare l’offerta turistica di quei siti che risultano oggi di difficile fruizione da parte degli utenti; con speciale riferimento alla fascia di pubblico giovane alla ricerca di visite emozionali e immersive e non unicamente tradizionali. A questa diversificazione del pubblico si somma la richiesta di soddisfazione di esigenze nuove, sia dal punto di vista “social” (siti aperti e connessi tra loro) che da quello del coinvolgimento, tramite tecnologie innovative.

Il bando di gara è stato pubblicato nel 2018 da IN.VA. S.p.A, centrale unica di committenza della Regione Valle d'Aosta.

L'impegno di spesa è di oltre 1 milione e mezzo di euro

Approfondimenti

Documentazione di Gara

Gallery

Altri appalti

HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Il CERN, assieme ad altri istituti di ricerca europei, intende trovare una soluzione per lo sviluppo di una piattaforma cloud ibrida destinata alla comunità europea dei ricercatori scientifici

Pubblicazione: 19-07-2016
Fascia di importo: da 5 a 30 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: INFN
Appaltante: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN

LEGGI DI PIÙ
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Un consorzio europeo di sette utilities dell’acqua, guidato dall’italiana Viveracqua scarl, ricerca una soluzione innovativa per il controllo delle reti di distribuzione dell'acqua

Pubblicazione: 16-06-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Viveracqua scarl
Appaltante: Viveracqua scarl

LEGGI DI PIÙ
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

Energia e ambiente

appalti
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

La Regione Puglia indice un appalto pre commerciale per la ricerca e lo sviluppo di un apparecchio in grado di rilevare le perdite idriche delle condotte

Pubblicazione: 29-07-2015
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Puglia
Appaltante: Regione Puglia

LEGGI DI PIÙ