L'Autorità portuale di Trieste cerca soluzioni innovative e sostenibili per la decontaminazione di suoli dismessi inquinati.

In tutta Europa è in corso una riflessione sulle strategie nazionali di decontaminazione e la bonifica di siti inquinanti, il cui recupero è generalmente lungo, complesso e costoso. Il numero stimato di siti contaminati è superiore a 2,5 milioni (dati EIONET) di cui circa il 14% (oltre 300.000) con elevata probabilità di contaminazione e quindi bisognoso di bonifica. I rifiuti urbani e industriali contribuiscono maggiormente alla contaminazione del suolo (38%), seguita dal settore industriale / commerciale (34%). L'olio minerale e i metalli pesanti sono i principali contaminanti che contribuiscono per circa il 60% alla contaminazione del suolo. La gestione dei siti contaminati ha un costo stimato intorno ai 6 miliardi di euro all'anno.

I soggetti proprietari o gestori dei siti inquinati vogliono identificare nuove tecnologie di trattamento del suolo (ed eventualmente delle falde acquifere), in grado di decontaminare terreni antropici eterogenei in zone industriali dismesse, composti da una miscela di rifiuti industriali e terreni costituiti da argille e sabbie, altamente inquinati da idrocarburi del petrolio e metalli pesanti.

Pubblicazione: 02-01-2019
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: APT
Appaltante: Autorita' di Sistema Portuale del Mar Adriatico Orientale

La gara

La sfida affrontata con l’appalto pre-commerciale Posidon riguarda la identificazione di nuove tecnologie, più economiche di quelle attualmente disponibili, per la bonifica di terreni insaturi e saturi (ed eventualmente della relativa idrica sotterranea). Le soluzioni dovrebbero essere in grado di decontaminare sia contaminanti organici che inorganici nei terreni eterogenei antropici di siti inquinati, composti da miscele di rifiuti industriali (come il riempimento di terreni, rifiuti di costruzione e demolizione, scorie, ceneri inquinate da idrocarburi di petrolio e piombo) e terreni costituiti da argille e sabbie, principalmente inquinate da pesanti frazioni di idrocarburi petroliferi, PHA e piombo. Le soluzioni proposte dovrebbero inoltre essere in grado di ridurre l’eventuale presenza di arsenico.

Le stazioni appaltanti sono:

  • Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale – Porto di Trieste (IT)

  • Comune di Bilbao (ES)

  • Spaque (BE),

  • CEA – Comune di Vitoria Gasteiz (ES),

  • Baja do Tejo (PT)

 

Il progetto POSIDON è co-finanziato dalla Commissione Europea, Grant Agreement N.776838

Altri appalti

HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Il CERN, assieme ad altri istituti di ricerca europei, intende trovare una soluzione per lo sviluppo di una piattaforma cloud ibrida destinata alla comunità europea dei ricercatori scientifici

Pubblicazione: 19-07-2016
Fascia di importo: da 5 a 30 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: INFN
Appaltante: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN

LEGGI DI PIÙ
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Un consorzio europeo di sette utilities dell’acqua, guidato dall’italiana Viveracqua scarl, ricerca una soluzione innovativa per il controllo delle reti di distribuzione dell'acqua

Pubblicazione: 16-06-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Viveracqua scarl
Appaltante: Viveracqua scarl

LEGGI DI PIÙ
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

Energia e ambiente

appalti
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

La Regione Puglia indice un appalto pre commerciale per la ricerca e lo sviluppo di un apparecchio in grado di rilevare le perdite idriche delle condotte

Pubblicazione: 29-07-2015
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Puglia
Appaltante: Regione Puglia

LEGGI DI PIÙ