La prima azione del programma Smarter Italy prevede la definizione di una o più gare d’appalto innovative per lo sviluppo di soluzioni che migliorino la mobilità e la logistica delle città italiane secondo il paradigma della “Smart city”.

L’azione ha coinvolto, in una serie di incontri tenutisi presso il Ministero dello Sviluppo Economico tra dicembre 2019 e gennaio 2020, i Comuni che hanno aderito alla sperimentazione della rete 5G: Bari, Cagliari, Catania, Genova, L’Aquila, Matera, Milano, Modena, Prato, Roma, Torino.

In quella sede, le Città hanno espresso i propri fabbisogni d’innovazione in tema di traffico, di inquinamento, di vivibilità dei centri storici, di fruibilità dei distretti industriali. Tali fabbisogni potranno essere scalabili su tutto il territorio nazionale.

Sulla base dei fabbisogni emersi, sarà avviata una consultazione pubblica con gli operatori di mercato: imprese, start-up, università, centri di ricerca… e successivamente si passerà all’indizione degli appalti.

Le gare saranno pubblicate, oltre che nei modi e termini previsti dalla normativa in materia, anche sul portale nazionale degli appalti di innovazione: appaltinnovativi.gov.it.

Le soluzioni aggiudicatarie saranno sperimentate sui territori dei comuni proponenti che diventeranno, pertanto, veri e propri laboratori avanzati sul tema della mobilità intelligente di persone e di merci.

Per saperne di più:

- Sfida n. 1: Soluzione innovativa predittivo/adattativa per la Smart Mobility

- Sfida n. 2: Soluzioni innovative per il miglioramento della mobilità delle merci

- Sfida n. 3: Soluzioni innovative per il miglioramento della mobilità sostenibile nelle aree a domanda debole

- Sfida n. 4: Soluzioni innovative per il miglioramento della mobilità nei centri storici e nei borghi

Workshop del 4 marzo 2020

Workshop del 21 gennaio 2020

Workshop del 12 dicembre 2019