La Regione Calabria presenta una complessità morfologica ed una vulnerabilità infrastrutturale tra le più alte di Italia. Nel contesto della riduzione dei rischi e impatti ambientali, è emerso con rilevanza il tema delle nuove tecnologie energetiche e del riutilizzo di scarti e rifiuti.

In Calabria ogni anno vengono prodotte circa 700.000 tonnellate di rifiuti urbani, oltre 350 chilogrammi a persona, che vengono gestite attraverso il sistema di raccolta pubblica a cui si aggiunge la produzione di rifiuti industriali, in quantità ancora superiori.  

Questa enorme massa di rifiuti e scarti deve essere spostata, trasformata e, se possibile, recuperata per diventare un valore. Sono gli obiettivi della Economia Circolare e riduzione dello spreco (end of waste). 

Questa è una sfida ancor più complessa  in un territorio difficile dal punto di vista morfologico (solo il 4% della Calabria è in pianura) e della distribuzione di popolazione, con alcuni centri abitativi ad alta intensità di popolazione collocati in altura e in zone poco favorevoli. 

Per affrontare la sfida la Regione Calabria ha bisogno di portare sul proprio territorio delle più moderne tecnologie per la trasformazione del rifiuto, la produzione di materie prime seconde, la pianificazione intelligente delle filiere di gestione dei rifiuti. 

Da qui nasce il Fabbisogno della Regione Calabria di velocizzare la transizione verso l’economia circolare dei materiali, in particolare rendendo sistemico nel territorio il processo di gestione dei flussi di smaltimento rifiuti per categorie merceologiche, nonché dei processi di recupero e riuso dei materiali.  

In particolare, la sfida si pone l’obiettivo di:  

- sviluppare una piattaforma logica/fisica per l’evoluzione innovativa e la gestione dei flussi di materia derivanti da scarti/rifiuti (da circuito pubblico o privato) e consentire la riutilizzazione sul libero mercato delle materie prime seconde da parte degli operatori regionali;  

- sviluppare, in uno o più ambiti merceologici specifici, soluzioni sperimentali per il miglioramento del trattamento degli scarti (sia urbani che industriali) e ottimizzare la riutilizzazione in un contesto di mercato locale o globale.   

La Regione Calabria intende pubblicare un appalto che avrebbe ad oggetto soluzioni innovative in grado di rispondere agli obiettivi di cui sopra.  

Per prendere parte al processo di preparazione di questa sfida, aprendo un dialogo interattivo con la committenza, è necessario manifestare interesse alla sfida attraverso la seguente registrazione

Per favorire il networking tra i soggetti registrati ed iscritti alla consultazione e disposti a far parte del processo di Open Innovation è stata creata la pagina Facciamo squadra! 

 

Open

Pubblicazione: 01-12-2021
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Calabria
Appaltante: Agenzia per L'Italia Digitale

La consultazione di mercato

Con la pubblicazione dell'Avviso di preinformazione si è dato avvio al percorso di consultazione che è finalizzata a rendere nota agli operatori di mercato l'esigenza di innovazione in ambito del trattamento dei flussi di materia inerenti la gestione dell’“end of waste”, a partire dal circuito pubblico urbano e includendo anche quello privato, per verificarne la possibilità di un riutilizzo nel libero mercato con la connotazione di materia prima seconda (MPS); al contempo ha lo scopo di permettere alla committenza di ottenere elementi di valutazione utili per la preparazione dell’ appalto. 

In considerazione di tali premesse, durante la consultazione viene sottoposto alla discussione il sopra citato fabbisogno di innovazione finalizzato a conseguire soluzioni innovative che, nel rispetto delle normative vigenti, possano includere tecnologie finalizzate alla gestione dei flussi di materia/rifiuto e di riutilizzazione dei materiali come MPS nell’ambito delle filiere produttive collocate, in prima istanza, in diverse aree territoriali calabresi.  

Al termine di tale percorso di consultazione, salvo doversi riscontrare l'esistenza sul mercato di soluzioni industrializzate adeguate al pieno soddisfacimento delle esigenze prospettate, viene dato seguito alla procedura di appalto di innovazione attraverso la pubblicazione di uno o più bandi di gara. 

La consultazione fa seguito all’Accordo di collaborazione per l’attuazione di “bandi di domanda pubblica intelligente”, firmato il 31 agosto 2021 tra AgID, Regione Calabria e FINCALABRA SpA, con il fine di promuovere e favorire l’utilizzo degli Appalti di Innovazione.

I lavori della sessione Question time sono stati incentrati su diversi ambiti di discussione e approfondimento registrando un’ampia interazione dei partecipanti alla consultazione di mercato.

In particolare, nel corso della sessione sono stati posti in evidenza specifici temi che hanno riguardato la modalità di attuazione dell’appalto di innovazione sia in termini procedurali che strategici in relazione all’eventuale articolazione della relativa gara in diversi lotti.

Si è precisato che a conclusione della fase di consultazione di mercato si valuteranno i relativi esiti in quanto funzionali alla definizione della strategia  complessiva  e, conseguentemente, del bando di gara in relazione al quale potranno essere presentate offerte sia da parte di singoli operatori di mercato che da raggruppamenti temporanei di impresa. In merito alle organizzazione della gara si è precisato che l’AgID riveste il ruolo di soggetto appaltante in nome e per conto della Regione Calabria mentre FINCALABRA SpA è il soggetto di riferimento in ordine alla attuazione della così detta fase di esecuzione.

Ulteriore argomento trattato ha riguardato la categoria di rifiuti alla base della riutilizzazione come materie prime seconde. Alcuni operatori economici hanno posto all'attenzione del committente pubblico specifiche tippologie di rifiuti: dismissione di: pale eoliche, demolizione edilizia e olii esausti minerali e vegetali. Ai fini del soddisfacimento del fabbisogno emerso, si è posto in luce che l’interesse della sfida comprende rifiuti sia urbani che industriali.

La trattazione degli argomenti ha consentito, tra l’altro, ai partecipanti all’evento di condividere le proprie competenze e le iniziative intraprese nell’ambito dell’economia circolare. La stazione appaltante sta utilizzndo queste informazioni per avviare una community di dialogo e confronto tra operatori di mercato e la committenza pubblica. 

2022, 18 febbraio ore 10.30 Incontro one2one con gli operatori di mercato

Di seguito l’ordine secondo il quale sono stati programmati gli interventi degli operatori che hanno fatto richiesta di incontro:

Ing. Luca Odetti - Tecnalia Italy Presentazione Download

Ing. Sara Straulino - OYB Presentazione Download

Ing. Piero Passeri - Gost srl 

Ing. Sebastiano Manno - HSPI spa Presentazione Download 

Ing. Alessandro Marseglia - Cetma Presentazione Download

Registrazione incontro "One2one Economia Circolare " (Video 2 ore e 53 minuti)

2022, 11 febbraio ore 10.30 Incontro one2one con gli operatori di mercato

Di seguito l’ordine secondo il quale sono stati programmati gli interventi degli operatori che hanno fatto richiesta di incontro:

Ing. Francesco Tassone Personal Factory spa  Presentazione Download

Ing. Claudio Salvadori New Generation Sensors Srl  Presentazione Download

Ing. Roberto Frisina Frieco Società Benefit srl  Presentazione Download

Ing. Marco Baudino Future Power S.r.l.  Presentazione Download

Ing. Alberto Sanna Repod Srl 

Registrazione incontro "One2one Economia Circolare" (Video 2 ore e 37 minuti)

2022, 27 gennaio ore 10.30 Seconda giornata di consultazione di mercato

Prosegue il percorso verso la definizione dell'appalto di innovazione. I partecipanti sono invitati ad interagire con la stazione appaltante per fornire elementi utili.

Agenda dell'incontro

Presentazione del Fabbisogno (Ing. Gabriele Alitto - Regione Calabria)

Oggetto della gara e stimoli alla discussione (Ing. Mauro Draoli - Agid)

Registrazione Incontro Seconda giornata di consultazione di mercato (Video 2h e 12 minuti)

2022, 25 gennaio ore 10.30 Incontro one2one con gli operatori di mercato

Gli incontri one2one sono pubblici, la partecipazione on line è libera. L’apertura dei lavori di questa sessione “One to One” a cura del Dott. Guglielmo De Gennaro, seguiranno gli interventi prenotati dai partecipanti, secondo la seguente agenda:

Ing. Crescenzo Pellegrino Calabra Maceri e Servizi Spa  Presentazione Download

Ing. Daniele Fornai Ecopneus Presentazione Download

Ing. Massimo De Maria Proge Plast Srl Presentazione Download

Ing. Alessandro Giardiello Wa.tre.co Srl  Presentazione Download

Dott.Francesco Guzzo ISGREEN Srl Presentazione Download

Registrazione Incontro "one2one Economia Circolare" (Video 2 ore e 30 minuti)

2021, 15 dicembre Prima giornata di consultazione di mercato:

Agenda della consultazione di mercato del 15 dicembre

Applicare l'open innovation alla consultazione di mercato (Mauro Draoli - Agid)

Principi delle procedure di appalto di innovazione (Guglielmo De Gennaro - Agid)

Presentazione del Fabbisogno (Ing. Gabriele Alitto - Regione Calabria)

Saluti Istituzionali (Video 28 minuti)

Interventi relatori ( Video 60 minuti)

Question Time (Video 50 minuti)

Gallery

Altre consultazioni di mercato

RIDURRE LA PRODUZIONE DI FANGHI BIOLOGICI NEI PICCOLI DEPURATORI

Energia e ambiente

Open
sfide
RIDURRE LA PRODUZIONE DI FANGHI BIOLOGICI NEI PICCOLI DEPURATORI

Il Comune di Lattarico cerca soluzioni finalizzate all’up-grading e gestione degli impianti di trattamento delle acque reflue urbane ed industriali attraverso lo studio e l’ottimizzazione di biotecnologie innovative, facilmente integrabili tra loro ed in impianti esistenti

Pubblicazione: 21-06-2016
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Comune di Lattarico
Appaltante: Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca

LEGGI DI PIÙ
INDIVIDUARE PRODOTTI ITTICI DECONGELATI VENDUTI COME FRESCHI

Salute e qualità della vita

Open
sfide
INDIVIDUARE PRODOTTI ITTICI DECONGELATI VENDUTI COME FRESCHI

L’Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) di Catania cerca nuove soluzioni per riconoscere i prodotti ittici decongelati

Pubblicazione: 11-04-2018
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Azienda Sanitaria Provinciale Catania
Appaltante: Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca

LEGGI DI PIÙ
INDIVIDUARE ANTIBIOTICI NEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE

Salute e qualità della vita

sfide
INDIVIDUARE ANTIBIOTICI NEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE

L'Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) di Catania cerca soluzioni per rilevare la presenza di antibiotici proibiti nelle carni commercializzate

Pubblicazione: 11-04-2017
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Azienda Sanitaria Provinciale Catania
Appaltante: Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca

LEGGI DI PIÙ