Roma 12 dicembre 2018

Appalti innovativi: quali opportunità per la Pubblica Amministrazione, le imprese e la ricerca?

Prima tappa del roadshow a cura di AGID, Confindustria, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Itaca.

Come accrescere la competitività del Paese attraverso gli appalti innovativi? In che misura questi possono rappresentare un’opportunità per Pubblica amministrazione, imprese, start up e mondo della ricerca? Come incentivare l’innovazione di mercato e rispondere efficacemente ai fabbisogni della PA?
Di questo si è parlato al Convegno nella prima parte della giornata, denominata "Gestire la domanda pubblica come leva di innovazione", organizzato da Confindustria, AGID, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e ITACA.
E' stato affrontato il tema delle politiche a sostegno della domanda pubblica d’innovazione e si è discusso di come valorizzare gli appalti innovativi all’interno della programmazione degli acquisti e dei fabbisogni.
Nella seconda parte della giornata, denominata "Facciamo appalti d'innovazione: un laboratorio per PA, imprese e ricerca", a cura di Agid è stato approfondito il tema dell’open innovation, connesso agli appalti di innovazione e sono stati presentati i fabbisogni d’innovazione di alcuni tra i più importanti soggetti pubblici.
In particolar modo, l'Agenzia:
  • ha presentato i nuovi strumenti operativi realizzati a supporto di amministrazioni e imprese;
  • ha fatto il punto sui finanziamenti a disposizione delle PA nella programmazione 2014-20;
  • ha stimolato un confronto aperto tra i protagonisti dell’innovazione pubblica e privata.
L’iniziativa s’iscrive nell’ambito del Protocollo d’intesa sottoscritto da Confindustria, AGID, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e ITACA e rappresenta l’inizio di un percorso condiviso per favorire la conoscenza e l'utilizzo degli appalti innovativi, facilitando la transizione verso un sistema strategico di appalti pubblici, digitale e intelligente, funzionale alla crescita del Paese.