Ricerca e Sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per il miglioramento delle capacità di diagnosi e stadiazione del cancro del colon retto

Lo scenario di riferimento

Il cancro del retto è una delle neoplasie più diffuse nella popolazione generale. La qualità di cura è fortemente correlata alla scelta di una giusta strategia terapeutica, che a sua volta è largamente dipendente da una precisa definizione dello stadio al momento della diagnosi. In questo contesto gioca un ruolo fondamentale l’ecografia endo-rettale: esame strumentale che consente di indagare il grado di infiltrazione dell’organo in fase pre-trattamento. Sfortunatamente, si tratta di una metodica strettamente “operatore dipendente”, poiché l’interpretazione delle immagini ecografiche, e quindi la sua accuratezza, richiede una corposa esperienza e necessita, per questo, di grandissimi volumi ragion per cui il suo utilizzo è appannaggio di pochi centri altamente specializzati.

 

Il fabbisogno

La proposta di fabbisogno riguarda l'acquisizione di servizi di Ricerca e Sviluppo finalizzati alla ideazioneprogettazioneprototipazione e sperimentazione di nuove soluzioni tecnologiche per il miglioramento delle capacità di diagnosi e stadiazione del cancro del retto, attraverso una soluzione in grado di determinare autonomamente lo stadio della neoplasia, con conseguente aumento dell’accuratezza diagnostica

Questa proposta ha l’obiettivo di creare un sistema innovativo che sia in grado di interpretare autonomamente e accuratamente le immagini diagnostiche, fornendo quindi una corretta stadiazione pre-trattamento, anche in assenza di operatori esperti, nel contempo migliorando i limiti dell’interpretazione umana attraverso un meccanismo di auto-apprendimento. Tutto ciò si tradurrebbe in una maggiore diffusione della metodica, in un miglioramento dell’accuratezza diagnostica pre-trattamento e conseguentemente nel raggiungimento di un livello di qualità di cura più elevato e diffuso.

Più nello specifico quindi, questa sfida innovativa ha lo scopo di sviluppare un sistema che superi i limiti dell’interpretazione umana, analizzando autonomamente le immagini diagnostiche e fornendo quindi una stadiazione locale globalmente più accurata, sia per quel che riguarda il grado di infiltrazione, che per quel che riguarda la definizione delle alterazioni dei linfonodi.

 

La consultazione di mercato

Preliminarmente all’indizione del bando, è stata condotta una consultazione di mercato (ex artt. 66 e 67 del d.lgs. 50/2016) da cui è emersa l’esistenza di un “gap d’innovazione” tra la soluzione desiderata, necessaria a soddisfare il fabbisogno, e le soluzioni attualmente utilizzate o utilizzabili in quanto commercializzate/disponibili sul mercato.

La consultazione preliminare di mercato si è tenuta in due giornate:

  • mercoledì 10 luglio 2019, ore 11.30, presso la sala Anfiteatro in via Roma 252, Cagliari (video);
  • venerdì 12 luglio 2019, ore 11.30 presso il Talent Garden Merano in Via Merano 16, Milano (video).

Open

Pubblicazione: 02-11-2020
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Azienda Ospedaliera Universitaria di Cagliari
Appaltante: Azienda Ospedaliera Universitaria di Cagliari

La gara

Oggetto della gara è l’esecuzione di servizi di ricerca e sviluppo (R&S) finalizzati alla ideazione, progettazione, prototipazione e sperimentazione di nuove soluzioni tecnologiche per il miglioramento della capacità di diagnosi e stadiazione ecografica del cancro del retto.

La procedura di appalto pre-commerciale, nel suo complesso, prevede un’articolazione in tre fasi di ricerca applicata e sviluppo tecnologico:

  • FASE I-Sviluppo concettuale della soluzione, progettazione tecnica e studio di fattibilità: Partecipazione aperta a tutti gli interessati - prevede un numero atteso di 5 aggiudicatari. I servizi di fase I consistono in indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze e capacità da utilizzare per sviluppare e progettare la soluzione innovativa, provvedendo alla descrizione tecnica del concept, oltre che degli elementi utili per valutare la fattibilità della proposta innovativa.
  • FASE II-Prototipazione e validazione in laboratorio: Partecipazione riservata agli aggiudicatari della fase I che abbiano completato la fase I - prevede un numero atteso di 3 aggiudicatari. I servizi di ricerca e sviluppo sono finalizzati alla realizzazione di un prototipo della Soluzione Innovativa progettata in Fase I, secondo i feed-back ricevuti in fase I. Le componenti del prototipo di fase II dovranno essere validate in laboratorio. 
  • FASE III-Sperimentazione in un contesto operativo reale: Partecipazione riservata agli aggiudicatari della fase II che abbiano completato la fase II - prevede un numero minimo atteso di 2 aggiudicatari. I servizi di ricerca e sviluppo sono finalizzati alla sperimentazione in un contesto reale del prototipo precedentemente sviluppato al fine di ottenere conferme e misurazioni circa la rispondenza della soluzione alle esigenze funzionali e prestazionali poste.

L'importo complessivo è pari ad euro 1.688.524,59 IVA esclusa, così suddiviso per le diverse fasi:

  • Fase 1: euro 357.360,55
  • Fase 2: euro 664.512,21
  • Fase 3: euro 666.651,79

La presente iniziativa è aggiudicataria di un Bando Pubblico indetto da Sardegna Ricerche nell’ambito della strategia di domanda pubblica di innovazione di cui si fa promotrice, anche attraverso il sostegno ad azioni di appalto pubblico pre-commerciale ed è finanziata dal POR FESR 2014-2020 Asse Prioritario I Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico e Innovazione. Azione 1.3.1.

Altri appalti

HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Il CERN, assieme ad altri istituti di ricerca europei, intende trovare una soluzione per lo sviluppo di una piattaforma cloud ibrida destinata alla comunità europea dei ricercatori scientifici

Pubblicazione: 19-07-2016
Fascia di importo: da 5 a 30 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: INFN
Appaltante: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN

LEGGI DI PIÙ
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Un consorzio europeo di sette utilities dell’acqua, guidato dall’italiana Viveracqua scarl, ricerca una soluzione innovativa per il controllo delle reti di distribuzione dell'acqua

Pubblicazione: 16-06-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Viveracqua scarl
Appaltante: Viveracqua scarl

LEGGI DI PIÙ
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

Energia e ambiente

appalti
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

La Regione Puglia indice un appalto pre commerciale per la ricerca e lo sviluppo di un apparecchio in grado di rilevare le perdite idriche delle condotte

Pubblicazione: 29-07-2015
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Puglia
Appaltante: Regione Puglia

LEGGI DI PIÙ