Treno supersonico Hyper Transfer

Il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili (MIMS) e Concessioni Autostradali Venete – CAV Spa, nella sua qualità di concessionaria per la gestione di 74 km di rete autostradale comprensiva della A4 Passante di Mestre, dalla stazione di Padova Est all’interconnessione est con la A57 e della A57 Tangenziale di Mestre, nel tratto compreso tra l’interconnessione ovest e della A4 fino alla barriera autostradale di Venezia Mestre, nonché della A57 Tangenziale di Mestre, nel tratto compreso tra la barriera autostradale di Venezia-Mestre e lo svincolo Terraglio e del Raccordo autostradale tra la A57 Tangenziale di Mestre e l’aeroporto Marco Polo di Tessera (Venezia), si trova a dover gestire gli effetti della presenza di un elevato numero di mezzi pesanti e a dover quindi individuare soluzioni che possano assicurare un viaggio più sicuro per gli utenti ed al contempo un’autostrada più sostenibile, grazie alla possibilità di spostare le merci attraverso un sistema alternativo ai mezzi pesanti su gomma che possa anche ridurre i tempi di percorrenza ordinari.

In ragione di questa esigenza, CAV ha avviato un'indagine preliminare di mercato volta a verificare l’esistenza delle soluzioni disponibili relative a sistemi di trasporto alternativi che potessero garantire gli obiettivi di cui sopra.

L’indagine ha restituito esiti di rilievo, evidenziando l’esistenza di molteplici studi e sperimentazioni in corso su diversi sistemi di trasporto per merci e passeggeri, innovativi e sperimentali, ultraveloci, a guida vincolata, in ambiente ad attrito limitato a resistenza aerodinamica controllata ed a basso consumo energetico.

Gli stessi studi hanno altresì dimostrato come si tratti di sistemi in grado di raggiungere altissime velocità (fino a 1000 km/h) e di ridurre al minimo storico i tempi di percorrenza e le distanze, alimentandosi in larga parte attraverso fonti alternative di energia con conseguente riduzione dell’impatto ambientale.

L'obiettivo è di individuare e far sviluppare un nuovo sistema di trasporto funzionale al perseguimento dei seguenti obiettivi di interesse collettivo:

• ridurre la densità di traffico veicolare pesante;

• ridurre sensibilmente le tempistiche di trasporto tradizionali ed il relativo consumo energetico;

• assicurare una maggiore tutela dell’ambiente ed una maggiore sostenibilità;

• aumentare i livelli di sicurezza stradale; 

• migliorare le interconnessioni tra sistemi di trasporto e le smart cities

Open

Pubblicazione: 01-04-2022
Fascia di importo: da 500 milioni a 1 miliardo di €
Tipologia Procedura: Partenariato per l'innovazione
Proponente: CAV
Appaltante: CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE

La gara

CAV Concessioni Autostradali Venete, ha pubblicato un bando di gara per un sistema di trasporto terrestre per merci e/o passeggeri, ultra veloce, a guida vincolata, in ambiente ad attrito limitato e resistenza aerodinamica controllata ed a basso consumo di energia.

Il sistema potrebbe essere un treno ad alta velocità (vicino ai 1.000 km orari) nella zona di Venezia e Mestre.

Il  bando di gara è relativo all’instaurazione di un partenariato per l’innovazione. Il progetto di ricerca e sviluppo è suddiviso in tre fasi (Fase 1-Valutazione di Fattibilità; Fase 2–Progettazione; Fase 3–Prototipazione e sperimentazione sul campo) articolate nelle seguenti milestone principali:

Fase 1 - Valutazione di Fattibilità:

I. Valutazione di fattibilità;

Fase 2 - Progettazione:

II. Progettazione dei prototipi;

III. Progettazione del Test Track;

Fase 3 - Prototipazione e sperimentazione sul campo;

IV. Realizzazione dei prototipi;

V. Realizzazione del Test Track;

VI. Test e collaudo.

L’appalto in oggetto è di tipo misto, ai sensi dell’articolo 28 del decreto legislativo n. 50 del 2016.

Per ulteriori dettagli relativi alla descrizione del progetto si rinvia alla documentazione di gara.

Informazioni sulla procedura di gara

Scheda bando di gara

Disciplinare di prequalifica

Gallery

Altri appalti

HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Il CERN, assieme ad altri istituti di ricerca europei, intende trovare una soluzione per lo sviluppo di una piattaforma cloud ibrida destinata alla comunità europea dei ricercatori scientifici

Pubblicazione: 19-07-2016
Fascia di importo: da 5 a 30 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: INFN
Appaltante: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN

LEGGI DI PIÙ
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Un consorzio europeo di sette utilities dell’acqua, guidato dall’italiana Viveracqua scarl, ricerca una soluzione innovativa per il controllo delle reti di distribuzione dell'acqua

Pubblicazione: 16-06-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Viveracqua scarl
Appaltante: Viveracqua scarl

LEGGI DI PIÙ
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

Energia e ambiente

appalti
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

La Regione Puglia indice un appalto pre commerciale per la ricerca e lo sviluppo di un apparecchio in grado di rilevare le perdite idriche delle condotte

Pubblicazione: 29-07-2015
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Puglia
Appaltante: Regione Puglia

LEGGI DI PIÙ