L’Azienda Ospedaliera S. Giovanni Addolorata di Roma apre le porte a soluzioni innovative per la gestione e la valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare, storico, artistico e archeologico, proponendosi quale progetto pilota per la PA

Lo scenario applicativo

L’Azienda Ospedaliera S. Giovanni – Addolorata (AOSGA) gestisce uno dei più importanti ospedali della Capitale, situato in una zona centrale e particolarmente di pregio sotto il profilo culturale e antropologico, nonché turistico, con 655 posti letto in degenza ordinaria e 85 posti letto in day-hospital per un numero di presenze annue stimabile in oltre 400.000 soggetti (visitatori inclusi).

L’AOSGA dispone di un significativo patrimonio immobiliare dedicato all’attività di cura e assistenza dei malati.

Al contempo, l’AOSGA dispone di spazi non utilizzati e non funzionali alle attività "core" di cura e di assistenza di circa 25.000 mq, in gran parte di rilevante interesse storico, artistico e archeologico ed è proprietaria di beni mobili (mosaici, quadri, sculture, vasellame, ecc.), anch’essi di grande interesse storico artistico.

Tali beni e spazi potrebbero trovare sfruttamento, ad esempio, nell’ambito del benessere psico-fisico dell’individuo, in sinergia con le attività istituzionali, così come in connessione a funzioni diverse quali quelle della formazione, della ricerca, della cultura, del turismo, dell'intrattenimento, del restauro, dell’accoglienza, dell’incubazione di startup innovative attinenti i settori predetti.

Il fabbisogno

L’Azienda Ospedaliera, totalmente impegnata nel perseguimento dei suoi obiettivi primari di cura e di assistenza, non riesce a sfruttare appieno il valore potenziale dell'ingente patrimonio artistico-culturale di cui è in possesso, magari gestendolo in modo innovativo ed efficiente. Tale patrimonio, pertanto, rimane non fruibile per i soggetti terzi e inespresso nella sua capacità di generare reddito.

La proprietà di questi beni - che gestiti e valorizzati da un soggetto che per vocazione e scopo istituzionale fosse in grado di effettuare corretti ed adeguati investimenti, tali da poter essere generatori di una significativa remunerazione – allo stato rappresenta principalmente un onere manutentivo per l’AOSGA.  

L’Azienda intende, quindi, con il coinvolgimento di partner, sponsor, affidatari, concessionari, fornitori tecnologici, individuare ed adottare soluzioni che consentano di coniugare l’esigenza di conservazione e manutenzione del patrimonio, in particolare quello di valore storico, con le enormi potenzialità di valorizzazione degli spazi e dei beni mobili attualmente poco utilizzati, soprattutto con approcci e modelli di business originali e innovativi nonchè con l’utilizzo di nuove tecnologie.

La consultazione di mercato

Con riferimento al fabbisogno descritto e preliminarmente all'indizione della gara, si è tenuta una consultazione preliminare di mercato, ai sensi dell'art. 66 del D.Lgs 50/2016, i cui esiti sono pubblicati alla pagina dedicata.

Open

Pubblicazione: 05-02-2021
Fascia di importo: Da definire
Tipologia Procedura: Dialogo competitivo
Proponente: Azienda Ospedaliera "Complesso Ospedaliero San Giovanni Addolorata"
Appaltante: Azienda Ospedaliera "Complesso Ospedaliero San Giovanni Addolorata"

La gara

Per il soddisfacimento dei propri fabbisogni, l'AO San Giovanni Addolorata ha indetto una procedura di dialogo competitivo per l’affidamento di uno o più contratti per la gestione, valorizzazione del complesso immobiliare storico di proprietà e/o in gestione dell’Azienda Ospedaliera.

La procedura si articola in quattro lotti, come di seguito specificato, fermo restando che la definitiva configurazione degli stessi – così come la loro
effettiva esistenza – verrà confermata unicamente all’esito della fase di dialogo e i relativi documenti di gara saranno opportunamente aggiornati per consentire l’invio delle offerte finali.

  • Lotto 1 - Gestione, valorizzazione e conservazione dell’antico Ospedale dell’Angelo
  • Lotto 2 - Gestione, valorizzazione e conservazione dell’antica “corsia vecchia” – Corsia Folchi
  • Lotto 3 - Gestione, valorizzazione e conservazione dell’antica “corsia Mazzoni”
  • Lotto 4 - Gestione, valorizzazione e conservazione dell’antico presidio ospedaliero del Santa Maria

Il valore delle concessioni (o della concessione) che verrà assegnato in esito alla procedura di dialogo competitivo dipenderà dalle soluzioni che verranno proposte dai concorrenti, fermo restando che la stima del valore, nell’ambito della presentazione delle offerte finali, verrà effettuata sulla base di quanto previsto dalla normativa in materia e, segnatamente, dall’art. 167 del D.Lgs. 50/2016.

Per informazioni di dettaglio, si rimanda alla documentazione di gara pubblicata dalla stazione appaltante su questa pagina

Altri appalti

HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Il CERN, assieme ad altri istituti di ricerca europei, intende trovare una soluzione per lo sviluppo di una piattaforma cloud ibrida destinata alla comunità europea dei ricercatori scientifici

Pubblicazione: 19-07-2016
Fascia di importo: da 5 a 30 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: INFN
Appaltante: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN

LEGGI DI PIÙ
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Un consorzio europeo di sette utilities dell’acqua, guidato dall’italiana Viveracqua scarl, ricerca una soluzione innovativa per il controllo delle reti di distribuzione dell'acqua

Pubblicazione: 16-06-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Viveracqua scarl
Appaltante: Viveracqua scarl

LEGGI DI PIÙ
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

Energia e ambiente

appalti
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

La Regione Puglia indice un appalto pre commerciale per la ricerca e lo sviluppo di un apparecchio in grado di rilevare le perdite idriche delle condotte

Pubblicazione: 29-07-2015
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Puglia
Appaltante: Regione Puglia

LEGGI DI PIÙ