La Regione Valle d'Aosta cerca soluzioni innovative per il trattamento, lo stoccaggio e il recupero dei rifiuti organici anche in zone difficilmente raggiungibili

In Valle d’Aosta esistono numerosi villaggi, situati a quote elevate, che nel periodo invernale non sono agevolmente raggiungibili. In essi vi sono persone che vi risiedono in forma stabile quali turisti proprietari di seconde case e, in alcuni casi, restano attivi esercizi commerciali (bar, ristoranti, ricettività, …), le cui attività comportano una produzione costante di rifiuti. La raccolta regolare di tali rifiuti però non è sempre possibile e la corretta gestione della frazione organica può rappresentare un problema.

Si deve tenere conto, inoltre, che sul territorio valdostano sono presenti numerose aziende zootecniche dedicate, soprattutto, all’allevamento bovino, che producono una grande quantità di deiezioni.

Altro problema di gestione dei rifiuti, soprattutto nel periodo autunnale/invernale, è rappresentato dai residui agricoli derivanti dalla manutenzione delle aree coltivate.

Nel periodo invernale, il servizio raccolta rifiuti dei villaggi isolati deve essere svolto da personale addestrato, mediante l’effettuazione di trasporti con mezzi specifici (ad esempio con gatti delle nevi) che possono avvenire soltanto alcune volte (3/4) durante la stagione. Questo non è un problema per i rifiuti inerti (vetro, plastica, carta e cartone), mentre rappresenta un problema per quanto riguarda la frazione organica

Pubblicazione: 16-01-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Autonoma Valle D'Aosta
Appaltante: In.Va. Spa

La gara

La Regione Valle d'Aosta vuole individuare e sperimentare nuove soluzioni per garantire la gestione (stoccaggio e valorizzazione) per lunghi periodi, almeno 6 mesi, dei rifiuti organici che consenta, nel pieno rispetto delle normative igienico-sanitarie ed ambientali, di:

  • evitarne la degradazione, anche se le temperature invernali sono spesso sotto lo zero termico;

  • ridurre le dimensioni dei contenitori per gli stoccaggi;

  • evitare la possibilità di incursione da parte di animali selvatici;

  • favorire la trasformazione dei rifiuti, producendo, alla fine del periodo di stoccaggio, materie prime/energia riutilizzabili.

 

Tale sistema deve essere applicabile anche alle deiezioni animali, in particolare bovine, e agli scarti dell’attività agricola. Il sistema può prevedere di gestire separatamente le diverse tipologie di rifiuti organici, con la medesima tecnologia, oppure prevederne la gestione unitaria.

Il bando di gara è stato pubblicato nel 2018 da IN.VA. S.p.A, centrale unica di committenza della Regione Valle D'Aosta.

Il valore della Gara è di oltre un milione e mezzo di euro.

Approfondimenti

Documentazione di Gara

Gallery

Altri appalti

HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
HELIX NEBULA, IL CLOUD DEI RICERCATORI EUROPEI

Il CERN, assieme ad altri istituti di ricerca europei, intende trovare una soluzione per lo sviluppo di una piattaforma cloud ibrida destinata alla comunità europea dei ricercatori scientifici

Pubblicazione: 19-07-2016
Fascia di importo: da 5 a 30 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: INFN
Appaltante: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN

LEGGI DI PIÙ
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Agenda Digitale e Smart Communities

appalti
SMART.MET, SOLUZIONI INTELLIGENTI PER CONTROLLARE LE RETI IDRICHE

Un consorzio europeo di sette utilities dell’acqua, guidato dall’italiana Viveracqua scarl, ricerca una soluzione innovativa per il controllo delle reti di distribuzione dell'acqua

Pubblicazione: 16-06-2018
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Viveracqua scarl
Appaltante: Viveracqua scarl

LEGGI DI PIÙ
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

Energia e ambiente

appalti
ACQUEDOTTI: UN DISPOSITIVO PER SEGNALARE GLI SPRECHI D’ACQUA

La Regione Puglia indice un appalto pre commerciale per la ricerca e lo sviluppo di un apparecchio in grado di rilevare le perdite idriche delle condotte

Pubblicazione: 29-07-2015
Fascia di importo: da 1 a 5 milioni di €
Tipologia Procedura: Pre commerciale (PCP)
Proponente: Regione Puglia
Appaltante: Regione Puglia

LEGGI DI PIÙ